• Orari di apertura

    ORARIO APERTURA PALESTRA

    Si riceve su appuntamento

     

     

     

     

     

    ORARIO APERTURA NEGOZIO

    Lunedì 09:00 - 13:00 . 17:00 - 20:30

    Martedì 09:00 - 13:00 . 17:00 - 20:30

    Mercoledì 09:00 - 13:00 . 17:00 - 20:30

    Giovedì 09:00 - 13:00 . 17:00 - 20:30

    Venerdì 09:00 - 13:00 . 17:00 - 20:30

    Sabato 09:00 - 13:00 . 17:00 - 20:30

  • Infoline 347 2334225 - Negozio 075 5005284
  • Contatti

    CONTATTACI !X


    Sto spedendo il tuo messaggio. Attendi...

    Grazie per averci scritto! Ti ricontatteremo velocemente.

    C'è stato un problema nello spedire il messaggio. Per favore riprova.

    Per favore compila tutti i campi richiesti.

NEWS

DIMMI CHE GENETICA HAI E TI DICO CHI SARAI……

Troppo spesso, nella disciplina del bodybuiding, ci si dimentica che, ognuno di noi, indipendentemente dal percorso scelto di dieta, allenamento, integrazione naturale o aiuto chimico….ha dei limiti, che sono strettamente personali, e sono insuperabili nella maniera più assoluta; quindi si capisce che, cercare di arrivare dove il nostro modello o modella di riferimento sono arrivati, se siamo dotati di genetica inferiore, non solo è impossibile ma pericoloso per il corpo e per la mente. Ci sono differenze notevoli in tutti noi che vanno a determinare il nostro potenziale di crescita muscolare, in base ad un lungo elenco di variabili: bisogni, modi di comportarsi, conoscenze e interpretazioni, disciplina, disposizione, sicurezza, supporto, tempo, denaro ed applicazione. Aggiungete le vostre variabili soggettive. Questi fattori che si intessono tra loro sono in definitiva limitati dalla genetica. Il DNA presiede al progetto della struttura scheletrica, della forma dei muscoli, del massimo volume muscolare che si potrà raggiungere, della percentuale di grasso corporeo e dei punti su cui si depositerà, della muscolosità e della vascolarizzazione. Seguendo i principi che percepiamo come migliori per noi, correggendoci e tornando di nuovo a correggerci attraverso prove, errori ed adattamenti, cresciamo ed impariamo. Mai troppo presto, mai abbastanza. Quando ci avviciniamo ai nostri limiti genetici, i progressi rallentano e si dimezzano. La mancanza di risultati, la frustrazione e il dubbio ci assalgono. a meno che non li riconosciamo come reali, possibili e, beh, in un certo senso giusti, viviamo in un illusione. Non prendetele durante la lotta, non cedete, non scappate di corsa, non piagnucolate. Continuare ad andare avanti richiede speranza, coraggio ed ispirazione. Abbiamo i nostri limiti ( tutti noi ne abbiamo in grandi quantità, il mio limite più recente è l’età ),abbiamo la nostra costituzione,la nostra chimica,il nostro cervello e la nostra anima e continuiamo a manipolarli,a tirarli e a spingerli,a sistemarli nel miglior modo possibile. Quello che state facendo proprio ora,cercando delle risposte. E’ un processo continuo. Cercare un’ altra tabella intelligente, mettere a punto la dieta, discernere i fatti veri da quelli falsi. Parlare, ascoltare, avere un riscontro ed un incoraggiamento. Qualsiasi cosa vi faccia andare avanti. Non sempre per la strada giusta, ma per un’ altra strada, tutti tiriamo avanti. Nel processo troviamo la bellezza e la perfezione. TUTTO IL RESTO E’ CAOS. L’ atleta intelligente, è colui che, percepisce i suoi limiti e che non si abbatte di fronte ad essi ma, si impegna comunque, nel migliorarsi fisicamente e mentalmente, facendo, di questa meravigliosa disciplina, un sano stile di vita. L’ atleta invece che, pensa di trovare comunque una strada, per diventare un campione o campionessa da copertina, inevitabilmente andrà incontro a forte delusione, perchè non ci sarà pillola o prodotto dopante che ti renderà campione se nel tuo DNA questo non è previsto.

Marco Lucacci

MARCOLUCACCI.COM - COPYRIGHT © 2018. ALL RIGHTS RESERVED [PRIVACY]
DESIGNED BY PrimoTU